PROGETTO
Burundi: Caffè biologico

Impegno internazionale

SOSTEGNO ALLA COLTIVAZIONE BIOLOGICA DEL CAFFÈ IN SISTEMI AGROFORESTALI IN BURUNDI

Naturland assiste la federazione cooperativa burundese del caffè COCOCA dal 2014 nella conversione di due cooperative primarie alla produzione di caffè biologico.

Il progetto pilota, che è gestito in stretta collaborazione con WeltPartner eG con il finanziamento del Land tedesco del Baden-Württemberg, è stato ora ampliato per includere 17 cooperative di base che riceveranno un supporto tecnico e scientifico continuo.

Le condizioni di coltivazione predominanti nel 2014 erano ben lontane dal sistema agroforestale diversificato richiesto dagli standard Naturland, perché per molti anni in Burundi non era permesso piantare altri alberi nelle piantagioni di caffè. Anche se ora è di nuovo permesso, negli anni è andata persa una grande quantità di conoscenze tradizionali. Per questo motivo, la conversione alla coltivazione del caffè sotto alberi da ombra per soddisfare gli elevati standard di sostenibilità di Naturland richiede la fornitura di servizi di consulenza intensivi e l’impegno di tutte le parti interessate, soprattutto le famiglie dei piccoli proprietari locali. Oltre a fornire consulenza tecnica ad entrambe le cooperative, Naturland ha anche fornito assistenza nella creazione di un sistema di controllo interno. Inoltre, è stata costruita nel tempo una buona relazione con le figure nazionali importanti dell’industria del caffè del Burundi, con l’obiettivo di ottenere il loro sostegno per questa iniziativa biologica.

Anche l’Università di Scienze Forestali Applicate (Hochschule für Forstwirtschaft) di Rottenburg, in Germania, e la facoltà di agraria dell’Università del Burundi sono a bordo del nuovo progetto, che è iniziato nel 2019 e probabilmente durerà fino a giugno 2021. Come parte di questo progetto di ricerca applicata, il loro obiettivo principale è fornire supporto e consulenza per stabilire e sviluppare sistemi agroforestali. L’esperienza acquisita dalla cooperazione con le due cooperative di base iniziali nel settore biologico verrà ora applicata ad altre 15 cooperative COCOCA. Oltre a questo, i servizi di consulenza agricola forniti da COCOCA devono essere ampliati, con particolare enfasi sui metodi di consulenza pratica, scuole sul campo per gli agricoltori e la creazione di siti dimostrativi. A questo scopo verranno impiegati altri dieci consulenti agricoli.

LA COLTIVAZIONE DIVERSIFICATA DEL CAFFÈ NEI SISTEMI AGROFORESTALI FORNISCE MOLTI SERVIZI

Naturland continua ad supportare il progetto fornendo consigli sulla conversione al biologico per facilitare il cambiamento dalla coltivazione del caffè come monocoltura alla coltivazione mista sostenibile e varia all’interno di un sistema agroforestale. Questo significa che il caffè viene coltivato come parte di una coltura mista insieme, ad esempio, a banane, agrumi e altri alberi da frutta o alberi da legname, aumentando così la produttività delle piccole aziende agricole. I contadini raccolgono non solo caffè ma anche frutta e altri prodotti come legname e legna da ardere, per uso proprio o per la vendita sui mercati locali. Questo migliora la sicurezza alimentare e genera un reddito aggiuntivo. La ricca varietà di piante e alberi aiuta a proteggere il suolo, ne aumenta la fertilità creando ulteriore humus, riduce l’erosione del suolo e immagazzina i nutrienti e l’acqua nel suolo in modo più efficiente. Questi sistemi di coltivazione sofisticati riducono anche la pressione dei parassiti e delle malattie, e nell’era di estremi climatici in cui viviamo, questi servizi poliedrici stanno diventando sempre più importanti. Un’ulteriore sfida quando si passa alla coltivazione biologica è mantenere il controllo sulla cimice del caffè che infesta i chicchi di caffè con un batterio. Il risultato non è solo un calo della resa del caffè: anche un solo chicco cattivo ha il potenziale per rovinare la qualità di un’intera partita di caffè. COCOCA e i suoi agricoltori stanno sperimentando insieme vari estratti di piante per studiare se possono essere usati per tenere sotto controllo l’insetto del caffè. Naturland fornisce supporto tecnico.

LAVORO DI RICERCA E DI ESPANSIONE CHE FORNISCE SUPPORTO RECIPROCO

I nuovi servizi di monitoraggio e consulenza scientifica forniti al progetto sono un enorme vantaggio. Finora sono state poche le ricerche scientifiche complete in grado di fornire prove a sostegno di affermazioni generali con dati empirici concreti. Inoltre, l'accompagnamento della ricerca scientifica offre un'opportunità unica di valutare i dati scientifici relativi alla creazione di un sistema agroforestale fin dall'inizio. Il contenuto della ricerca dell'università è molto promettente, oltre ad essere utile per COCOCA, per i coltivatori di caffè e per Naturland in generale. La ricerca si concentra sul modo in cui la coltivazione del caffè nei sistemi agroforestali influisce sulla fertilità del suolo, sull'equilibrio idrico, sull'infestazione dei parassiti e sulle famiglie dei coltivatori.

In questo modo è possibile fare delle affermazioni sull'impatto di questo progetto sulla sicurezza alimentare delle famiglie di piccoli agricoltori partecipanti e sul valore aggiunto che apporta all'economia locale, oltre a identificare possibili effetti secondari. Inoltre, aiuta ad ampliare e consolidare le attuali raccomandazioni sulle migliori colture da piantare.

Il tuo contatto

Dr. Christina Weber

Líder di equipo
Commercio equo e solidale e responsabilità sociale

+49/089 898082-232

Anne Hessenland

Internazionale
Africa orientale
(escluso il Madagascar)

+255/719 579 998


Finanziamento