Ancora più biologico con Naturland

Il presidente di Naturland Hubert Heigl
Febbraio 14, 2023

Gli sviluppi di Naturland nel 2022 

Nel 2022 Naturland ha di nuovo contribuito in modo sostanziale all’espansione dell’agricoltura biologica in Germania. L’anno scorso, in tutta la nazione sono stati convertiti al biologico nel rispetto degli standard Naturland quasi 22.000 ettari di campi e prati, un aumento del 7,6%. In generale, i terreni biologici in Germania sono aumentati del 3,7% nello stesso periodo.

In tutta la Germania si sono unite a Naturland un totale di 194 aziende agricole (+ 4,3%). Questo significa che ora in Germania 4.671 aziende Naturland coltivano un’area di quasi 310.000 ettari secondo gli standard biologici Naturland. Ci sono inoltre 53.000 ettari di boschi gestiti nel rispetto del biologico.

La più grande associazione del biologico con 600.000 ettari in 62 Paesi

Al di fuori della Germania lo sviluppo di Naturland è stato molto diverso da zona a zona, ma in generale estremamente dinamico. Per esempio, la nostra associazione biologica è riuscita a estendere il suo impegno a livello internazionale in altre sei nazioni. Quindi per la prima volta ci sono aziende agricole Naturland da Azerbaigian, Burundi, Danimarca, Estonia, Iran e Serbia. Al momento sono 125.000 produttori biologici da 62 Paesi del mondo a lavorare secondo gli standard Naturland. Coltivano un’area totale di poco meno di 600.000 ettari (+1,9%). In questo modo Naturland ha potuto consolidare la sua posizione di più grande organizzazione biologica internazionale e anche il suo ruolo di associazione di piccoli produttori. Il numero di cooperative e associazioni di produttori è aumentato da 159 a 174 in Naturland.

Grande sviluppo in Europa

È proprio in Europa dove si sono registrati gli aumenti più significativi, con un incremento di oltre il 25% nei terreni, grazie soprattutto all’importante crescita in Austria. Ma anche escludendo questo Paese, l’area di Naturland in Europa è cresciuta di un buon 13%. Vi sono state zone di crescita in Romania e nei Paesi Bassi, ad esempio, ma anche in Ucraina dove vi sono tre membri Naturland. Questi aumenti sono stati molto significativi soprattutto in Spagna dove il numero di aziende Naturland è aumentato del 25%, arrivando al 40% in certe zone. Il motivo è l’aumento continuo della domanda tedesca di frutta e verdura biologica secondo gli standard Naturland.

Rafforzamento della produzione biologica e locale in tutto il mondo

Anche la domanda nel mercato tedesco ha avuto un ruolo fondamentale nel determinare una serie di sviluppi in Africa, America Latina e Asia, con grandi differenze da Paese a Paese. In India, ad esempio, nove aziende sono state convertite agli standard Naturland perché al momento c’è una grande domanda di riso biologico in Germania. In Uganda, al contrario, una cooperativa di produttori di sesamo di recente conversione ha dovuto ritirare dalla certificazione molti dei suoi oltre 10.000 piccoli produttori perché al momento non vi è la domanda che ci si aspettava.